Il 19 settembre 2014 si è tenuta l’assemblea pubblica "Contro il degrado. Cittadini in strada" con l’obiettivo di creare una rete "cittadina" e associativa, libera da vincoli politici.

Hanno aderito:

  • l'Associazione Culturale Magnolia;
  • l’Associazione Gastretto;
  • Pagliacci Clandestini;
  • Chiesa Valdese;
  • Rifiuti Zero Reggio Calabria;
  • Differenziamoci differenziando;
  • SAE;
  • Forum di quartiere di Gallico;
  • Critical Mass RC;
  • Radio Nessun dorma;
  • Pensando Meridiano;
  • FabLab modellazione 3d;
  • Rappresentanti di Comitati cittadini.

I principali temi trattati sono stati:

  • Immobilismo culturale e sociale;
  • Emergenza rifiuti;
  • Rete fognaria;
  • Manutenzione delle strade;
  • Parchi, luoghi pubblici ed edifici posti sotto sequestro o completamente abbandonati;
  • Assenza totale di attenzione per le esigenze delle persone con disabilità (barriere architettoniche).

I cittadini e le singole realtà associative hanno apportato il loro contributo con proposte e idee concrete, partendo dai contesti territoriali periferici per arrivare al centro storico cittadino: mobilità, carenza di risorse e servizi, difesa del territorio. Alle quali molte delle realtà presenti già contribuiscono con il loro personale impegno.

Dall’assemblea è emersa la necessità di:

  • Realizzare un video con l’aiuto dei cittadini intervenuti e delle realtà associative, allargando la rete, sui lati positivi e negativi della città;
  • Richiedere il permesso per realizzare un’assemblea pubblica in piazza dove formulare delle proposte agli amministratori della città;
  • Realizzare degli incontri futuri ogni tot di mesi per monitorare il percorso della rete;
  • Avviare un percorso con le scuole primarie sulle tematiche: rifiuti, beni pubblici abbandonati, barriere architettoniche ecc, con laboratori che coinvolgano i bambini, fornendo loro delle basi culturali, ambientali e sociali per un cambiamento tangibile della società.

In conclusione ci si è resi conto dell’importanza di unire queste fasi in un progetto più ampio che include la divulgazione dei temi trattati, attraverso la campagna "rete cittadina 19 settembre".